Venezia: i Bacàri Spiegati da una Milanese

Daniela Delli


Fin da bambina ho sempre desiderato ardentemente due cose: mangiare senza ingrassare e vivere a Venezia.

Giustamente non ho realizzato nessuno di questi desideri, ma se al primo proprio non c’è rimedio, al secondo ci si prova a compensarlo con sporadici soggiorni nella città della Serenissima.

Venezia - Cannaregio

Venezia – Cannaregio

E così eccomi reduce da una settimana intensissima a Venezia, dove tra bacàri e calli nascoste, ho scoperto una città ancora più magica di quanto ricordassi.

Partiamo dal fatto che a Venezia non ci venivo dal lontano 2006. Un’eternità.

Ero stata a Venezia in tre diverse occasioni, tutti classici weekend turistici dove non mi ero spinta più in là di San Marco o di Rialto.

Avevo mangiato malissimo in qualche ristorantino a ridosso del Ponte dei Sospiri, sapete quei localacci con i menu in 346 lingue diverse e con le foto di piatti pronti che di luculliano non hanno nemmeno il nome?

Venezia - Cannaregio

Venezia – Cannaregio

Ma ahimé, avevo 20 anni e poca pazienza, e quindi ogni volta finivo per raccontare ad amici e familiari che sì, Venezia è una città magica, ma anche una trappola per i turisti.

Niente di più vero!

Avete presente quando vi dicono che il modo migliore per visitare un luogo è quello di farlo accompagnato da una persona del posto?

Io purtroppo non ho avuto la possibilità di girarmi Venezia con un Veneziano, mi sono però informata su internet sui posti, foodie e non, celati agli occhi dei turisti.

Spritz X 2

Spritz X 2

Grazie ai consigli di una cara amica che a Venezia ha vissuto negli anni universitari e ai vari blog di viaggio trovati digitando su Google “Vivere Venezia come un Veneziano”, ho per esempio scoperto dell’esistenza dei bacàri.

I bacàri sono piccoli locali nascosti tra le viuzze di questa città gestiti esclusivamente da gente del posto dove è possibile bere spritz e prosecchi homemade a prezzi che qui a Milano ci sognamo, accompagnati dai cichéti, piccole tapas locali fatte al momento e dove il pezzo forte è il baccalà, declinato in mille versioni.

Polpette di Carne da Vino Vero - Cannaregio

Polpette di Carne da Vino Vero – Cannaregio

Ci credete che per due spritz e 5 cichéti (buonissimi, ça va sans dire) ci hanno presentato un conto di poco più di 10 Euro?

A stento ho trattenuto le lacrime per il giubilo e la commozione.

Spritz e Baccalà Mantecato

Spritz e Baccalà Mantecato

 

Per una serata speciale, a base delle migliori prelibatezze del luogo, vi consiglio di indugiare nelle osterie che occhieggiano dalle calli. Su tutte l’Osteria Antica Adelaide, in Cannaregio.

Ad accogliervi ci sarà Alvise e la pasta in casa migliore del mondo. Ottimi anche i secondi di pesce e la frittura della casa.

Osteria Antica Adelaide

Osteria Antica Adelaide

Se capitate in quel di Venezia fate come me: girovagate per Cannaregio e perdetevi tra le bellezze di questa città e ogni tanto bussate in qualche bacàro e premiatevi con uno spritzino e un crostone con baccalà mantecato.

Il mio record personale è stato di 5 bacari in 2 ore.


 

PS: per una mappa dettagliata di bacàri imperdibili leggetevi questo post di Travelling with Liz, travelblogger Veneziana

PPS: non preoccupatevi, nei prossimi giorni vi parlerò ancora della mia amata Venezia