Nuovi Posti del Cuore Random – #BellaMilano

Daniela Delli

Gli ultimi due mesi si sono dimostrati piuttosto densi e difficoltosi. Tra lavoro, viaggi e influenze croniche la mia ancora di salvezza si è materializzata nella forma di uscite semi-mondane con gli amici e le amiche di sempre.

E se solitamente i miei friends si rivolgono a me per avere dritte su dove mangiare una buona cotoletta o dove fare un aperitivo vegan, in quest’ultimo periodo la situazione si è ribaltata.

Vuoi che gli impegni si sono fatti più fitti, vuoi che sono sempre di corsa, fortunatamente ho molte spalle amiche che mi impediscono di affogare trascinandomi in nuovi posticini.

Vi siete accorti anche voi che, nonostante EXPO sia finita ormai da più di 3 mesi, il sottobosco food milanese ha continuato a rinnovarsi con nuovi ristoranti e locali? Tra l’altro posti di cui fino al giorno prima ignoravo l’esistenza. Fortunatamente messaggi whatsapp e telefonate amiche mi hanno fatto aprire gli occhi e scoprire i nuovi luoghi del cuore dei milanesi. Ecco le mie ultime scoperte, totally random!


 22 Milano

 

 

Una pausa meritatissima in questo weekend dove non ci si ferma un attimo con @acupofhedonista e @flirty_foodie qui al @22milanocaffe #coolkidz Una foto pubblicata da Daniela Delli (@dd_foodnstyle) in data:

Ah, che bella la globalizzazione! Finalmente a Milano (ma più che altro dietro casa) un posto aperto no-stop o quasi.

Da libera professionista con orari di lavoro (e di vita) sballatissimi, mi capita di fare colazione alle 12 e pranzare alle 16 e come sapete a Milano è quasi impossibile riuscire in questa impresa.

 

Il bello di 22 Milano (a parte la location, strepitosa e dagli arredi curati e cosmopoliti) è il suo sapersi adattare all’esigenza del cliente e non viceversa. Se in più ci mettete che la qualità del cibo, a colazione, pranzo, aperitivo e cena è top, capite perché ormai ne ho fatto la mia seconda casa. Per questa scoperta ringrazio le mie partners in crime Laetitia e Thea!


Maido

Io l’ho scoperto la scorsa estate al Mercato Metropolitano. Amore a prima vista. E per me che non sono un’amante del sushi, farsi conquistare da un locale japan style è stata un po’ una sorpresa.

 

Addentare un Okonomiyaki (l’ho scritto giusto??) mi fa ritornare ai tempi di Kiss Me Licia e alla mia cotta per Satomi, ma avevo tipo 9 anni e quindi sono più che giustificata. Oggi Maido è in Via Savona con tanto di apertura recentissima anche all’Arco della Pace, a cui purtroppo non sono potuta andare per i motivi elencati qui sopra. Ma presto ci andrò eh? Urge selfie con M’arrabbio, se non ce l’hai non sei nessuno qui in città


Pause

Pause ha un posto particolare nel mio cuor perché è stato teatro di una colazione a dir poco divertentissima con un gruppo di amiche che con me condividono la fame atavica.

 

In questo localino un pò caffetteria, un pò boutique, un pò bistrot, mi sono ritrovata con amiche vecchie e nuove. Abbiamo sorseggiato cappucci, caffé, spremute. Abbiamo letteralmente occupato il locale, di dimensioni ridottissime, riempiendolo di chiacchere e risate liberatorie, addentando croissants e panini gourmand.

 

Tutto ciò inondato da un’atmosfera very bohémienne, un po’ Paris, un po’ East Village.


Café Gorille

E poi quando ti chiama il tuo BFF perché

Eh no Daniela, non è normale abitare nella stessa città, in quartieri distanti 15 minuti con la BikeMi e 5 minuti con la Car2Go e vedersi solo una volta ogni tre mesi. Dai che ti porto in un posto nuovo proprio davanti alla mia prossima residenza (il Bosco Verticale, ndr).”

E se nel cuore futuribile della city esiste un posto che rivendica la quintessenza della Vecchia Milano allora io chiudo il Mac e mi levo pigiama e babbucce e ti raggiungo da Café Gorille, amico mio.

Mattoni a vista, legno everywhere, un ambiente dal sapore retrò ma dall’anima contemporanea, da Café Gorille oltre a bere e magnà (bene) puoi venire anche a lavorarci.

Tra il co-working e il lounge restaurant, so esattamente dove venire a piazzarmi quando Fastweb deciderà di lasciarmi a piedi per l’ennesima volta.