Evelyne e il suo Esercito Nappy: Il Volto di una Nuova Italia

Daniela Delli

Per lavoro passo molto tempo navigando sui Social: Facebook, Instagram, Twitter..

Quasi ogni giorno mi imbatto in persone/personaggi il cui video, post, blog diventa virale, tramutandosi così in veri e propri fenomeni 2.0.

Molto spesso si tratta di fuochi di paglia.

Mi viene in mente Mattia, il black bloc diventato famosissimo durante gli scontri per l’inaugurazione di EXPO in centro Milano. A distanza di poche settimane non se lo ricorda più nessuno. Oppure il ragazzo che, travestito da Gesù, gira tra le strade di Torino. Boom di like per la sua pagina FB nei primissimi giorni dal suo lancio, eppure oggi questo fenomeno è già un ricordo.

Poi ci sono quelle persone che hanno qualcosa da dire.

Evelyne S. Afaawua

Evelyne S. Afaawua

Un messaggio che mette d’accordo i più o che semplicemente tocca le corde di un gruppo, o meglio, di una community. Persone il cui successo parte magari in sordina ma che col passare del tempo (e del passaparola) diventa una realtà solida. Una di queste è Evelyne S. Afaawua.

Evelyne è una ragazza di 26 anni che vive a Muggiò. Quando parla ha l’accento della Brianza eppure in molti continuano a chiederle dove ha imparato così bene l’italiano.

Perché Evelyne ha la pelle color ebano e una testa piena di ricci afro.

Evelyne al Nappy Hour di Milano

Evelyne al Nappy Hour di Milano

Eppure lei, nata in Francia e di origini ghanesi, si sente fortemente italiana. Anzi, afro-italiana.

Evelyne ha trascorso la maggior parte della sua esistenza in Italia, qui ha frequentato le scuole, quando sogna lo fa in italiano.

Fiera delle sue origini africane e dei suoi capelli naturali, Evelyne ha fondato poco più di un anno fa una Community su Facebook, Afro-Italian Nappy Girls, dove Nappy sta per Naturally Happy, poi diventato un blog tra i più influenti e discussi.

Partito come un luogo virtuale dove spiegare a ragazze con capelli afro e super-ricci come i suoi i segreti per prendersene cura, in poco tempo il suo sito è diventato il manifesto di una realtà poco conosciuta in Italia, quella dei ragazzi afro-italiani.

Giovani e meno giovani figli di immigrati che in Italia sono nati e cresciuti. Le cosiddette seconde generazioni, che finalmente hanno trovato una voce nella giovane Evelyne.

Con lei e con le sue Nappy Girls non si parla più solo di cura di capelli, ma si affrontano temi che affondano in un tessuto sociale ricco di varie sfumature: vivere a cavallo tra due culture, abbracciare la propria naturalità, affrontare le discriminazioni quotidiane.

Recentemente Evelyne è stata invitata come speaker al TEDx insieme ad altre 11 donne, protagoniste attive del cambiamento della società italiana e mondiale.

Evelyne parla del progetto Nappy Girls al TEDx

Evelyne parla del progetto Nappy Girls al TEDx

Un segnale forte per una carriera e un destino segnato, quello di diventare il punto di riferimento di una nuova realtà: l’afroitalianità.

“L’integrazione passa anche attraverso queste cose –spiega- è giusto che tutte le donne trovino i prodotti adatti a loro”. “Ci sono sempre più donne in ruoli di leadership –prosegue Evelyne- ma penso ci sia ancora molta strada da fare. Credo non sia ancora chiaro fino in fondo l’immenso potenziale delle donne. Gli uomini ci vedono deboli, ma siamo più forti di loro, anche fisicamente”.

Una forza inarrestabile quella di Evelyne e del suo esercito Nappy!